L’acqua e il flusso dei social network. Only Italia presenta Human Ecosystem

Continua l’attività di promozione di Only Italia e Digital Cultural Heritage School, impegnate nel promuovere la Cultura italiana sul palcoscenico internazionale di Expo, grazie ad un fitto programma di eventi, workshop, mostre, installazioni. Un ricchissimo calendario che vede protagoniste Istituzioni culturali, enti di ricerca, università, dando un preziosissimo contributo alla divulgazione e promozione del nostro inestimabile patrimonio culturale, che sempre più si sta caratterizzando per l’innovazione delle soluzioni e della ricerca applicata ai beni culturali.

Il prossimo appuntamento, che si terrà sabato primo agosto, sarà il workshop e tavola rotonda Human Ecosystem-Analisi e interpretazione di fenomeni culturali in evoluzione, realizzato in collaborazione con: BAICR Cultura della Relazione – Palinsesto Geografico, INSOR – Istituto Nazionale di Sociologia Rurale e 4Changing – Consulting to the Change. Il workshop, condotto dai professori Salvatore Iaconesi e Oriana Persico (Art is open source), si focalizzerà sui temi dell’analisi e studio dei fenomeni culturali evolutivi e la loro rappresentazione in forma artistica attraverso l’utilizzo di open data e social network. La tavola rotonda vedrà coinvolte personalità del mondo della cultura, che discuteranno dell’utilizzo di HUMAN Ecosystem come strumento di analisi e arricchimento del contesto rurale oltre che cittadino. Tra questi citiamo: Leonardo Zanier, poeta e ideatore del concetto di Albergo Diffuso; Carlo Toson, architetto, che presenterà in anteprima il suo libro sull’Albergo Diffuso; Carmine Marinucci, direttore DiCultHer; Lucio Fumagalli, segretario generale e vicepresidente INSOR; Alessandra de Seneen, BAIC e l’architetto Santiago Caprio, vicedirettore del Master Polis Making in collegamento da Buenos Aires.

Human Ecosystems è un progetto a base cittadina iniziato a Roma nel 2013, attualmente in corso di sperimentazione in diverse città mondo fra cui Sao Paulo (Brasile), Montreal e Toronto (Canada), New Haven (USA), Malmö (Svezia). A partire da settembre 2015, verrà usato nella città di San Paolo per studiare la grave crisi dell’acqua in città, in collaborazione con l’Universidade Metodista e il SESC, l’Agenzia Federale dedicata ai musei di arte contemporanea. Nel progetto le conversazioni pubbliche scambiate in intere città sui principali social network (quali Facebook, Twitter, Instagram, Foursquare) vengono catturate, analizzate usando tecniche e tecnologie di Natural Language Processing (in 29 lingue), per capire di cosa parlano le persone (topic), quali emozioni esprimono (emotion), dove avvengono le conversazioni (space), come si distribuiscono nel tempo (time), come le persone si relazionano nell’ecosistema relazionale descritto dalle loro interazioni (relation). Particolare attenzione viene rivolta a questi temi: i modi in cui si formano gruppi e comunità; i ruoli che le persone assumono; i modi in cui informazioni, opinioni, conoscenza, emozioni fluiscono all’interno a attraverso le comunità; la loro trasformazione nel tempo, nello spazio e attraverso i temi; i modi in cui si interconnettono e disconnettono.

I dati prodotti in questo processo sono rilasciati sotto forma di una nuova sorgente di Open Data, garantendo l’uso pubblico e non profit dei dati per cittadini, studenti, ricercatori, amministratori pubblici, associazioni, imprenditori sociali, artisti, designer, docenti. Insieme alla sorgente di OpenData, il progetto si incarna nello spazio urbano sotto forma di un particolare museo: il “Museo in Tempo Reale della Città”. Concepito come un vero e proprio museo e spazio di attraversamento pubblico, in mostra è la vita in tempo reale della città, con le sue comunità, i flussi, le conversazioni e le relazioni dei suoi abitati rappresentati attraverso visualizzazioni ad alto impatto estetico che descrivono mappe tematiche, grafici sociali e timeline.

PantaRei, i bambini raccontano l’acqua nello spazio Only Italia Expo

comunicato stampa 2 per istalliazione

 

È una istallazione che raccoglie i racconti dei più piccoli, i loro disegni, le loro visioni sull’universo acqua. Si chiama Cathedra PantaRei e resterà visibile fino al 21 agosto nello spazio Only Italia di Expo Venice. Realizzata dall’artista reggiano Giuliano Meliloli, l’opera è una proposta di Fscire, la  Fondazione per le scienze religiose di Giovanni XXIII che fa parte di DiCultHer. Sopra, nell’articolo, trovate altre informazioni.

 

ONLY ITALIA e WETHERM presentano Agua for the Earth campagna mondiale di sensibilizzazione sui temi di EXPO MILANO 2015

EXPO VENICE AQUAE − 15 Luglio 2015

Si è conclusa con grande successo la conferenza stampa di lancio mondiale della campagna di responsabilità sociale Agua for the Earth, promossa dalla multinazionale cinese della cosmesi d’avanguardia Wetherm in collaborazione con l’italianissima Only Italia, la piattaforma di investimenti e di promozione delle aziende italiane all’estero, presieduta da Irene Pivetti, presente sia ad Aquae Venezia che ad EXPO Milano 2015.

Continua a leggere

I tesori “nascosti” italiani ad Expo con Only Italia e Imago

Nell’ambito della manifestazione degli “Ori di Sogliano”, evento che ogni anno ospita nelle strade del pittoresco paese emiliano musicisti, artisti, artigianato di qualità e prodotti tipici, è stata organizzata dalla Casa editrice Imago, in collaborazione con il Museo dell’Arte Poveradi Sogliano, un’iniziativa per celebrare i 750 anni dalla nascita di Dante: Vedere Dante e la Commedia: 750 anni e… non li dimostra.

Continua a leggere

Nasce la prima Scuola italiana “a rete” in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities

Siglato a Roma presso l’Istituto Luigi Sturzo l’Accordo di rete tra le più importanti organizzazioni culturali italiane, università ed enti di ricerca per dare il via alla prima Scuola italiana “a rete” in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities. Only Italia e LTBF onlus sono tra i primi firmatari dell’accordo per la creazione della Scuola, cui contribuiranno con progetti relativi a comunicazione, internazionalizzazione, nuove tecnologie, formazione.

Continua a leggere

Only Italia Arts & Culture al SAGE iSummit di Pechino

Inizia oggi a Pechino la terza edizione del SAGE iSummit 2014 dedicato alla condivisione e allo scambio di risorse ed esperienze didattiche all’interno di una grande piattaforma internazionale. Organizzato dalla SAGE (Strategic Alliance of Global Educators), l’iSummit ospita personalità da tutto il mondo, relatori, formatori ed esperti del settore scuola e formazione. Irene Pivetti è stata invitata come guest speaker per parlare dei progetti educational e culturali di Only italia Arts & Culture.

Continua a leggere

Only Italia Arts & Culture presenta l’Istituto Internazionale di Cultura

Roma, 8 maggio 2014 – Un Istituto Internazionale di Cultura che raccolga tutte le migliori realtà della cultura e dello spettacolo italiani – Istituzioni pubbliche e private, Università, Accademie, Centri di Ricerca, Enti culturali – per promuovere l’Italia all’estero, in particolare in Cina, in un contesto di relazioni culturali ed economiche tra i nostri due Paesi già in parte consolidate ed in fase di grande espansione.

Continua a leggere